La prima cosa che si nota dalle immagini del videogame è la perfetta rappresentazione della città di New York. I palazzi, le strade e il traffico, infatti, sono stati perfettamente riprodotti dal team di sviluppatori che si sono avvalsi di numerose immagini satellitari per riprodurre qualsiasi cosa presente sul suolo della città.
Grazie a questo sforzo enorme dal punto di vista della produzione, lo Spiderman virtuale può sfrecciare tra le perfette riproduzioni dei palazzi reali in una New York completamente free-roaming.
Proseguendo il trend attuale che vuole città liberamente visitabili, infatti, anche Spiderman 3 è stato concepito per permettere al giocatore di esplorare liberamente la città. Ma la vera novità è rappresentata dal fatto che non è stata riprodotta solo la superficie, ma anche l’intricatissimo complesso di tunnel, cunicoli e gallerie che percorrono il sottosuolo della Grande Mela.

Le innovazioni, però, non si limitano a questo. Per la prima volta nella storia dei videogiochi, infatti, Spiderman potrà scegliere di indossare sia il classico costume rosso e blu sia il più potente e misterioso costume nero, destinato poi a diventare il costume del suo più mortale nemico.
Come nel film e nelle avventure a fumetti i due costumi si differenziano sia per l’aspetto sia per le caratteristiche di potenza, agilità e carattere che riescono a conferire al sempre meno timido Peter Parker.
Anche il sistema di controllo del personaggio ha subito numerosi miglioramenti e può ora compiere le stesse mosse della sua controparte cinematografica grazie a determinate sequenze di pulsanti da premere per compiere le evoluzioni.
Per chi se lo ricorda questa serie di meccaniche sono già stato adottate da alcuni giochi, per alcuni versi simili a quello impiegato dall’ormai vetusto Dragon’s Lair e riprese dal recente God of War, ma sono in grado di apportare al titolo quel qualcosa in più per rendere ancora più attraente vestire i panni dell’Uomo Ragno.
Ottimamente rivisto anche il sistema delle animazioni, perfette, ed eccellente è la riproduzione delle caratteristiche sia dell’Uomo Ragno in tuta rossa sia di quello in tuta nera.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>