The Last of Us, anteprima

di Marco Commenta

The Last of Us non è solo un gioco-enigma, ma è un enigma per davvero. A pochi mesi dal suo annuncio ancora non sappiamo quasi nulla, a parte qualche teaser e qualche indiscrezione proveniente da Naughty Dog. Ma quel poco che si sa potrebbe già far venire l’acquolina in bocca ai videogiocatori che amano i survival horror.

Il gioco si svolge in uno scenario post apocalittico in cui si tenta di inventare una nuova razza di mostri, somiglianti a degli zombie ma che non sono proprio morti viventi. Il disastro globale si manifesta tramite un parassita che attacca gli umani, li fa diventare molto forti fisicamente, aumentandone anche la velocità e la grandezza della testa, ma rendendoli stupidi come uomini primitivi.

L’idea non è venuta agli sviluppatori del gioco, ma proviene dalla natura visto che questo fungo esiste davvero ed effettua un’operazione simile, ma meno spettacolare, sulle formiche. Ad ogni modo i nostri due protagonisti, un uomo ed una ragazzina, si ritrovano immersi in un mondo anarchico in cui il parassita ha ormai raggiunto ogni angolo del pianeta e non sembra possibile fermarlo. Scopo del gioco è sopravvivere. Per farlo i due, che non sono né parenti né amanti, dovranno rubacchiare generi di prima necessità ovunque sia possibile trovarli, dandosi una mano a vicenda.

Entrando più nel tecnico, pare che il gameplay ricalcherà molto lo stile di Uncharted, il capolavoro di Naughty Dog che ha avuto talmente successo che non si capisce perché si debba cambiare. L’ambientazione invece ricalca molto quella di I Am Alive, e dato che questo gioco uscirà molto dopo, si parla di un periodo a cavallo tra il 2012 ed il 2013, rischia un po’ di essere visto come un doppione, pur non volendolo. I possessori delle console diverse dalla PlayStation 3 però rimarranno delusi visto che The Last of Us uscirà solo per la console Sony.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>