Il Museo del Videogioco pronto per l’apertura italiana

di Marco Commenta

Tra poco più di tre mesi verrà aperto il primo Museo del Videogioco in Italia. Arriva oggi la conferma di quello che è stato battezzato ViGaMus, il quale verrà inaugurato il prossimo 20 ottobre a Roma, in via Sabotino 4. Ormai l’arte del videogioco comincia ad avere una certa età, i primi tentativi risalgono a più di quarant’anni fa, e per questo è il caso che anche le nuove generazioni, quelle nate con già le PlayStation e le Xbox in casa, conoscano da dove veniamo per capire dove stiamo andando.

Sarà aperto alle scolaresche, ma anche ai semplici curiosi, e questo museo ospiterà un’area vintage in cui verranno mostrati i primi prototipi a cui si potrà anche giocare, un’area interattiva, 63 pannelli con spiegazioni in italiano, proiezioni, incontri e l’esposizione di altri interessanti pezzi storici, oltre 120 rarità, insieme alle dimostrazioni delle varie evoluzioni degli hardware e dei videogiochi negli oltre 1000 metri quadri di esposizione.

All’inaugurazione ci sarà, insieme alle altre, anche la conferenza di Dino Dini, autore di videogiochi degli anni ’80 e ’90 come Kick Off e Player Manager, e collaboratore di diverse case sviluppatrici con cui ha realizzato giochi per Commodore 64, Nintendo DS, PSP ed altre console; e la nuova edizione della conferenza sui videogiochi IVDC 2012 “From the birth of digital games to new online frontiers” che durerà due giorni.

Per i fans più accaniti c’è anche una pagina Facebook dedicata a cui potersi iscrivere e partecipare al concorso che mette in palio 2 accrediti per l’ingresso gratuito nella giornata dell’inaugurazione. Il prezzo del biglietto di ingresso sarà di 8 euro, ma sono previsti diversi sconti, ed il Museo sarà aperto tutti i giorni dalle 10 alle 20, tranne il lunedì. Per tutte le informazioni potete visitare il sito www.vigamus.com. ViGaMus fungerà anche da polo d’attrazione per gli studi e la preservazione del videogioco, rendendo disponibile un archivio consultabile a tutti coloro che vogliono approfondire l’argomento, per studio o curiosità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>