Il cambio di rotta di Resident Evil 6? Motivi commerciali

di Roberto Commenta

I fan di lunga data della serie lo immaginavano già, ma sentire arrivare la conferma ufficiale da parte del producer del gioco fa tutto un altro effetto: Yoshiaki Hirabayashi ha parlato in un’intervista del cambio di direzione della serie Resident Evil e, in particolare, dell’approccio di Resident Evil 6, sempre più action e meno survival horror, motivandolo con nientemeno che le necessità di mercato di Capcom.

Tutti avevamo immaginato che il reale motivo della svolta shooter della storica serie ammazza-zombie fosse in effetti la volontà, da parte degli sviluppatori, di ritagliare una fetta di pubblico il più ampia possibile, e così è, come conferma Hirabayashi.

“Credo si possa creare un horror che piaccia a tantissima gente, sì” ha dichiarato il producer, “ma credo anche che se Resident Evil 6 fosse stato un horror per antonomasia, allora avrebbe avuto solo una piccola ricezione da parte del pubblico, un mercato di nicchia, e non un successo di massa.”

Il genere horror, quindi, sembra essere in difficoltà di vendite, secondo quanto riferisce il producer di Resident Evil 6, mentre il genere action-shooter è quello più quotato dall’utente medio, che preferisce l’approccio immediato a quello ragionato fondato sull’atmosfera.

“Il punto è che noi siamo autori di videogames” ha proseguito Hirabayashi, “e dobbiamo cercare di vendere il più possibile, se vogliamo riuscire ad andare avanti. A quel punto, la questione si pone come un bivio: è meglio puntare all’azione per ottenere più utenti possibili e rischiare di perdere il nucleo di fan storici, o orientarsi verso l’horror puro e rinunciare al videogiocatore medio?”

Domande alle quali Capcom sembra aver risposto in maniera abbastanza chiara con il controverso Resident Evil 6.

“Se fosse per me” si è concesso un commento personale, Hirabayshi, “non ci sarebbe nessun problema con l’horror, a me piace il genere. Ma se facciamo un horror, scordiamoci di fare grandi vendite.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>