Remember Me, una protagonista contro gli stereotipi

di Roberto Commenta

Avrete sicuramente notato anche voi, come i ragazzi del team Dontnod, che la stragrande maggioranza dei protagonisti dei videogame sono di sesso maschile e di razza bianca. Le eccezioni a queste norme si contano veramente sulle dita di una mano, in una moda e un’abitudine che, ci si è convinti, sono necessarie per il successo commerciale del prodotto finale. Ma è davvero così? Gli autori di Remember Me ritengono di no.

Se nel paradigma di un videogioco di successo figura quindi anche la necessità di avere un protagonista uomo di carnagione rigorosamente bianca, Remeber Me potrebbe trovarsi in guai seri. Il gioco prodotto da Capcom, infatti, avrà una protagonista donna proprio per la volontà degli sviluppatori di andare contro i soliti stereotipi dell’industria, e per l’intenzione di creare qualcosa di fresco e innovativo.

Certo, abbiamo già visto eroine donne nella storia dei videogiochi (qualcuno ha per caso nominato Lara Croft?), ma i ragazzi dietro a Remember Me promettono di offrire qualcosa di nuovo. Nello specifico, il co-fondatore dello studio DontnodJean-Maxime Moris, ha spiegato che “volevamo creare Nilin, la protagonista, in maniera tale che potesse distinguersi nel panorama dei videogiochi odierni.”

“La convinzione che sia necessario un personaggio maschio e bianco” prosegue Moris“è diventata una specie di profezia auto-imposta. Ci sono così tante persone che ritengono sia così, che tutti finiscono col fare giochi con soli protagonisti uomini. Quando cominci a credere a cose di questo tipo, finisci col non riuscire più a non pensarci. I protagonisti dei videogiochi oggi sono pensati in maniera misogina e razzista.”

Effettivamente, solo negli ultimi tempi stiamo vedendo un solido cambio di tendenze, con giochi di successo (a parte la saga Tomb Raider) che presentano personaggi non rigorosamente uomini e non rigorosamente bianchi: eccezion fatta per GTA: San Andreas (sappiamo tutti che GTA venderebbe con qualsiasi protagonista), possiamo citare il recentissimo Assassin’s Creed III: LiberationFinal Fantasy XIII e la sua protagonista, Lightning, divenuta vero e proprio cavallo di battaglia di Square Enix su questa generazione, o Portal 2 Prototype 2.
Anche lo stesso reboot di Tomb Raider, che punta forte su Lara come donna e non come pin-up, segue in qualche modo le idee espresse da Moris per il suo Remember Me.

Una protagonista donna di carattere, quindi, per Remember Me, che non sembra aver subito la paura, da parte dei publisher, di un prodotto debole proprio a causa della sua eroina: come confermato da Moris, infatti, prima della firma con Capcom il team aveva già avuto altre quattro offerte di pubblicazione da parte di grandi aziende del mondo dei videogiochi.

Remember Me è atteso per maggio 2013 su PC, PS3 e Xbox360.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>