Project Shield, arriva una nuova console portatile

di Redazione Commenta

Ultimamente va di moda creare console alternative (basta dare un’occhiata a Ouya), e così ecco che presto ne arriverà una nuova sul mercato. Si chiama Project Shield ed è nata dalla collaborazione tra Nvidia e Android. Presentata oggi al CES 2013, si baserà sul processore tutto nuovo Tegra 4, anch’esso appena presentato alla kermesse di Las Vegas che oggi ha aperto i battenti alla stampa e da domani lo farà al pubblico.

Ma che novità ci sono? Prima di tutto il sistema operativo esclusivo, l’Android Jelly Bean direttamente collegato con Google Play in modo da avere, sin dal primo giorno, una potenzialità di centinaia di videogiochi scaricabili, di cui molti gratuiti. Lo Shield farà girare anche le applicazioni Android di base come se fosse uno smartphone o un tablet, e la vera novità è che sarà compatibile con i PC.

In questo modo permetterà di scaricare i videogiochi da Steam ed anche di giocare a scelta sul computer o sulla console portatile, in modo da sincronizzare i salvataggi o giocare con più utenti. Fisicamente la console assomiglia ad un gamepad normalissimo, simile a quello della PlayStation con sulla sinistra le frecce direzionali, sulla destra i quattro pulsanti messi a rombo (stessa disposizione della Xbox con ABXY), al centro 5 pulsanti (tasto multi-funzione NVIDIA/Power e Start/Back/Home/Volume) e appena sotto gli stick analogici, mentre la novità è rappresentata dallo schermo 5 pollici e 294 dpi che si snoda direttamente dalla parte superiore del gamepad, in maniera molto simile a quella già vista col Nintendo 3DS. La sua risoluzione è 720p o 1280 x 720 pixel. Infine non potevano mancare due casse poste sul lato posteriore dello schermo.

Il nome Shield è dovuto al fatto che quando lo schermo viene chiuso, l’intera console prende la forma di una conchiglia. Gli unici accessori finora noti sono una memory card che andrà ad integrare la memoria limitata che è già disponibile al suo interno, e gli auricolari. Infine a quanto pare sullo schermo sarà anche possibile riprodurre dei video in streaming ed anche collegarsi ad Internet in modalità wi-fi. Quando uscirà ancora non si sa, figuriamoci il prezzo. L’unica indicazione che abbiamo è che in America arriverà verso fine anno, quindi da noi è più probabile vederlo o per Natale o ad inizio 2014.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>