Akaneiro: Demon Hunters, anteprima

di Marco Commenta

Il titolo Akaneiro: Demon Hunters potrebbe non dire nulla alla gran parte dei giocatori italiani, ed a ragione. Ma se diciamo Alice: Madness Returns forse una lampadina si accende. Entrambi sono stati realizzati da American McGee, ed anche se non viene detto esplicitamente, Akaneiro è una specie di sequel di Alice. Ambientato nel mondo della favole, adatta le storie classiche alla volontà degli autori del gioco.

Lo stile è perlopiù giapponese, ma questa scelta può dare un tocco di novità a qualcosa che, trattando di favole note a tutti, poteva risultare troppo scontato. I personaggi ricordano quelli del Giappone feudale e l’ambientazione è chiaramente orientale. Il gameplay è un RPG d’azione che ricorda molto Diablo, con controlli basati sul movimento e clic del mouse, e prospettiva isometrica. Ad ogni modo anche lui ha il suo tocco di originalità.

Una novità è che il titolo sarà giocabile anche direttamente dal browser, per fare in modo di non obbligarvi a scaricarlo. Il client scaricabile però permette di modificare le impostazioni per fornire una giocabilità più adatta alle proprie esigenze. All’interno della schermata compare anche una barra fissa che permette di chattare in qualunque momento con altri utenti.

Ma passiamo al gioco vero e proprio. Cominceremo con un tutorial per imparare i movimenti, ma sono abbastanza intuitivi e dunque durerà poco. Dopodiché ci troveremo fiondati nell’avventura che parte dal villaggio di Yomi, un punto di riferimento per procedere, nonché hub per i giocatori. Le quest sono autonome ed indipendenti dalla trama di base, e si basano sui tradizionali combattimenti, caccia ed altri aspetti già visti. La storia è particolarmente accattivante e ricca di colpi di scena, ma non vogliamo svelarvi nulla di più. Potremo scegliere tra tre classi, Cunning, Prowess e Fortitude, che si differenziano in base allo stile di combattimento. Per il resto ci sono i soliti elementi dell’RPG.

Infine ci sono due dati da fornire molto importanti. Il primo è che uscirà su PC ed anche su Mac, anche se su quest’ultima piattaforma non è stato annunciato, ma si sa che uscirà, anche se non si sa quando. Sicuramente entro la fine dell’anno. Il secondo è che sarà un free-to-play con alcune microtransazioni. Chi però farà una donazione tramite Kickstarter potrà ottenere dei contenuti aggiuntivi con cui iniziare l’avventura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>