Videogiochi usati, sì su PlayStation 4, nì su Xbox One

di Marco Commenta

La questione videogiochi usati potrebbe diventare fondamentale tra qualche mese quando milioni di videogiocatori incalliti si troveranno a scegliere tra le due console next-gen. A dir la verità già ora la corsa è iniziata con le prevendite su Amazon, Gamestop ed altri rivenditori ufficiali, e dai primi dati che arrivano sembra che sia il leggero vantaggio la PlayStation 4. Il motivo? Probabilmente è proprio la questione dell’usato.

Dopo le due presentazioni ufficiali dei mesi scorsi, le prevendite sembravano inizialmente premiare Xbox One perché tecnologicamente più avanzata, anche se dal punto di vista della potenza le due console arrivavano quasi pari, con un passettino più avanti per PS4. La differenza che ha poi portato al sorpasso la si deve all’annuncio all’E3 in cui Microsoft ha ammesso che i videogiochi usati potranno funzionare, sempre che i publisher non decidessero di inserire il blocco oppure una tassa per scaricare il codice di sblocco; Sony invece ha dichiarato che i giochi usati funzioneranno normalmente come accade oggi.

Questo semplice dettaglio, leggendo nei forum, se fossimo in campagna elettorale diremmo che sembra avere spostato milioni di voti. Il mercato dell’usato è molto proficuo perché sono pochi quelli che si possono permettere di comprare tutti i videogiochi nuovi a 60-70 euro. Di solito l’utente medio preferisce acquistare pochi giochi originali e per il resto quelli usati che costano mediamente la metà. Ma acquistando la Xbox One c’è sempre il rischio che qualche editore ponga la tassa sul codice che, secondo le voci circolate nei mesi scorsi, potrebbe arrivare a costare anche 40 euro, rendendo praticamente inutile la rivendita.

A tutto ciò va aggiunto anche il fatto che Microsoft ha imposto un controllo online ogni 24 ore su ogni console per poterci giocare. Così se un utente non ha internet o per un malaugurato caso quel giorno la linea non dovesse funzionare, ecco che non potrebbe più giocarci. Anche questo paletto per la Sony non ci sarà, e probabilmente saranno queste due le carte che faranno vincere la battaglia delle console al colosso giapponese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>