Trucchi Ratchet & Clank: sbloccare il RYNO

di Martina Oliva Commenta

Avanzare in Ratchet & Clank può essere difficile. Ecco alcuni utili trucchi per sbloccare il RYNO, l'arma segreta del gioco.

Il remake di Ratchet & Clank, il gioco di Insomniac Games, è stato reso disponibile qualche mese fa, sia in versione fisica che in versione digitale. Essendo un remake/reboot, riprende la storia a partire dal primo capitolo della saga ma la ripropone in una versione rivisitata rivelandosi dunque un titolo adatto sia ai fan storici della saga, sia a tutti coloro che si approcciano per la prima volta a questo universo.

Pur essendo già stato reso disponibile sul mercato da qualche mese a questa parte, sono ancora in parecchi gli utenti che stanno andando alla ricerca di utili trucchi per Ratchet & Clank mediante cui poter avanzare già facilmente tra i vari scenari di gioco. A tal proposito, quest’oggi andiamo a scoprire come fare per sbloccare il RYNO.

Nella remastered di Ratchet & Clank ci sono 13 diverse armi in totale. Tutte le armi possono essere sbloccate avanzando nel gioco o comprandole dal venditore, ad eccezione di una: il RYNO. Si tratta dell’arma più potente del gioco nonché l’unica ad essere segreta e che si sblocca consegnando tutte le olo-schede al venditore.

Per scoprire che cosa bisogna fare per poter sbloccare il RYNO così come appena indicato è sufficiente attenersi alle indicazioni del video presente qui di seguito.

Così com’è possibile notare dal filmato, la maggior parte delle carte sono nelle carte da collezione sparse mondo di gioco. Due sono ricompense per vincere la coppa d’oro hoverboard su Rilgar e Kalebo, mentre altre sono bloccate dietro le porte che bisogna hackerare il Trapassatore. Da notar che le oli-schede possono essere raccolte anche dopo aver completato tutta la storia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>