Need for Speed: Most Wanted, anteprima

di Marco Commenta

Ora che i giochi calcistici sono usciti, il videogioco sportivo più atteso dell’anno non resta che Need for Speed: Most Wanted, un nome che è già tutto un programma. Un titolo rivolto non solo agli appassionati della saga, che sono tanti in tutto il mondo, ma anche ai nuovi potenziali acquirenti. Sin dai primi minuti di gioco infatti si viene immersi in un’atmosfera familiare grazie ad un semplice tutorial che mette a proprio agio il neo-guidatore.

Ci troviamo a Fairhaven City, e l’obiettivo è di prendere i 10 modelli Most Wanted sparsi per la città nel tempo prestabilito. Se non si riescono a catturare tutti i 10 modelli, diventeremo noi stessi Most Wanted e gli altri ci daranno la caccia. Per recuperare i modelli bisognerà superare diverse missioni. La prima del gioco vi permette di guidare nientemeno che una Porsche.

Molto implementata sarà la parte che riguarda il multiplayer, con l’introduzione dell’Autolog che permette ad ogni utente di competere con i propri amici praticamente su ogni aspetto del gioco. Serve soprattutto a spingere i vostri amici a tentare di superare i vostri record e a giocare sempre di più. E gli obiettivi non sono sempre i soliti. Per esempio in giro per la città ci sono una serie di telecamere che riprendono la vostra velocità. Uno degli obiettivi è raggiungere una certa velocità media ad ogni rilevazione, magari poi migliorandosi in confronto ai propri amici.

La filosofia alla base del gioco è di permettere ai giocatori di guidare come vogliono quanto vogliono, e soprattutto ciò che vogliono. Magari non potremo guidare una Porsche nella realtà, ma nel gioco sai che divertimento c’è nel distruggerla! Le modalità di gioco poi non mancano visto che oltre alla normale campagna in single player e alle sfide in multiplayer si potranno tentare anche le gare standard, competizioni a squadre, free-for-all smash-ups, modalità ad obiettivi ed anche altre non ancora svelate. Sicuramente promette bene, e crediamo che la maggior parte dei fans non avevano bisogno di questa recensione per essere convinti ad acquistarlo. Dunque non manca che attendere il prossimo 2 novembre per poterlo finalmente stringere tra le mani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>