I sequel più richiesti dalla rete

di Marco Commenta

sequel più richiesti

Un errore che fanno molte case sviluppatrici è realizzare un sequel di un videogioco che è andato bene, ma tentando di strafare rovinano l’intera saga. Poi invece ci sono i fenomeni opposti, e cioè case che realizzano un videogioco che non spacca, ma viene ritenuto interessante, e che magari per esplodere avrebbe bisogno proprio di un seguito. Ma non viene mai realizzato. Abbiamo raccolto per voi alcuni titoli tra i più richiesti dalla rete per un seguito, ma che per ora le case sviluppatrici non hanno ancora annunciato, e perciò ci risultano morti lì.

Uno dei più interessanti è Mirror’s Edge. Il suo gameplay, oltre che spettacolare, è rimasto praticamente unico nella storia dei videogiochi. Probabilmente l’unicità è data proprio dal fatto che non è stato nemmeno fatto un seguito, ma ai fans, e sono tanti, di certo non dispiacerebbe. Come affermano gli esperti di Gamrreview, questo gioco non era perfetto, tutt’altro. Ma era originale, diverso, unico nel suo genere. Per questo merita un sequel.

Discorso simile per un altro titolo che ha fatto sobbalzare in molti: Piante vs Zombies. Sì, è ridicolo e paradossale. Ma è un videogioco divertente. Probabilmente gli sviluppatori, visto il successo inaspettato, in questi anni si sono occupati del porting su tutte le piattaforme più che di realizzare un seguito, ma può darsi che lo vedremo in futuro.

Un sequel che forse non vedremo mai è invece quello di World of Goo. Realizzato per sfruttare al meglio il WiiWare, ora che gli sviluppatori di Nintendo hanno annunciato che non faranno più giochi per Wii crediamo sia difficile vedere un World of Goo 2. Discorso diverso per Bayonetta. Giocandoci per appena 5 minuti si intuisce che si tratta del tipico gioco che apre una saga lunga una decina di titoli, ed invece, tre anni dopo, ancora nulla. Si era parlato di un sequel visto che era ritenuto uno dei migliori del suo genere, ma la voce è rimasta lì, né smentita e né confermata, e chissà per quanto ancora rimarrà così.

Altro titolo inspiegabilmente rimasto solitario è 3D Dot Game Heroes. Nato come versione per PS3 di Legend of Zelda, non ha avuto un seguito, nonostante il suo omologo Nintendo spopoli da oltre vent’anni. Evidentemente gli playstationisti non l’hanno apprezzato come devono. Chiudiamo con un titolo che qualche speranza ce la dà: LA Noire. Successo di critica e di pubblico, ancora oggi vende tantissimo. Le potenzialità per un seguito le ha tutte, e forse il team di sviluppo ci sta già lavorando di nascosto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>