L’espansione di Assassin’s Creed 4: Black Flag

di Marco Valeri Commenta

 Le nuove console Microsoft e Sony continuano a far parlare di sé. Dopo mesi di attesa, indiscrezioni e colpi di scena, finalmente si comincia a toccare con mano la nuova realtà delle console Xbox One e PlayStation 4. Del resto si era parlato veramente molto di questi nuovi due prodotti, da Xbox One: prezzo e uscita in Italia a PlayStation 4: prezzo e uscita in Italia. Ed ora è arrivato anche il momento di approfondire tutte quelle che sono le argomentazioni legate ai videogiochi che girano intorno a queste due console.

Tra i diversi videogiochi di cui si parla e si continuerà a parlare c’è Assassin’s Creed 4: Black Flag. Infatti è proprio questo ambito videogioco ha debuttare sulle console next-gen PlayStation 4 e Xbox One. Infatti per Assassin’s Creed 4: Black Flag si parla già di quelle che sono le espansioni, espansioni che per il momento non sono state confermate dalla Ubisoft ma che, tuttavia, riescono ad essere tranquillamente estrapolate dall’elenco di quello che sono i trofei pubblicati nel conosciuto sito PS3Trophies.org.

Le notizie arrivano per il primo DLC, un primo DLC che prenderà nome di Blackbeard’s Wrath. In Italiano si ha la seguente traduzione: L’ira di Barbanera. Tutti gli amanti di Assassin’s Creed avranno già capito di cosa si tratta: il protagonista del pacchetto con molta probabilità sarà dedicato esclusivamente a quello che è il comparto multiplayer dello stesso gioco. Ad esempio, uno dei trofei potrà essere sbloccato effettuando quella che è un’uccisionbe acrobatica e un’altra ancora con un’arma da fuoco il tutto in un tempo non superiore ai 10 secondi (Queen Anne’s Revenge). La Freedom Cry, invece, ha annunciato un pack di contenuti aggiuntivi: Grido di libertà.

Photo Credits – https://www.facebook.com/assassinscreed?rf=108320149199692

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>