I videogame sui social network secondo Nintendo

di Roberto Commenta

Il fenomeno della diffusione di alcuni elementari videogame sui social network è sempre più diffuso: i fenomeni Farmville, PetSociety, Cityville saranno noti praticamente a tutti quelli che leggono questo articolo. I giochi su Facebook presentano tutti meccaniche simili, ma colgono nel segno per la semplice funzione di passatempo alla quale assolvono.

Gestire una squadra di calcio, un ristorante, costruire un palazzo, crescere il proprio animaletto o coltivare i campi, dando uno sguardo ai giochi proposti sui social network, hanno elementi che consentono un’interazione simile con l’utente, basata sul dispendio di una data quantità di energie, che viene ricaricata dopo un preciso ammontare di tempo, e che da’ frutti dopo alcuni minuti di attesa, indicati nella schermata di gioco.

Intervenuto per esporre ad un pensiero ufficiale di Nintendo of America su questo genere di videogiochi, Reggie Fils-Aime ha spiegato che videogame classici da console e moderni da fruire gratuitamente su Internet si differenziano fondamentalmente per questioni di evoluzione: se, ad esempio, l’esperienza offerta da un gioco come Grand Theft Auto o uno come Skyrim si estende e si amplia sempre più col procedere degli eventi, i titoli fruibili sui social network sono invece più ripetitivi, una volta apprese le meccaniche di gioco esse rimangono invariate, e diventano semplicemente cicliche.

Proprio per la loro ripetitività, ha proseguito Fils-Aime, alla lunga gli utenti tendono ad abbandonare questi giochi, spostandosi su nuovi che utilizzeranno regolarmente fino a trovarne di successivi. L’esperienza offerta dai titoli console, quindi, oltre ad essere più duratura, è anche fondata su un diverso tipo di impiego del tempo libero dell’utente, e per questo – sempre secondo Fils-Aime – le due categorie di videogame non possono essere paragonate.

Infine, Reggie Fils-Aime ha specificato che per tutti questi motivi, ora come ora, Nintendo of America non è interessata a sviluppare titoli per social network.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>