Pikmin 3, anteprima

di Redazione Commenta

Sembrava una saga destinata a morire lì, ma la Nintendo ha deciso di riportarla in voga nella sua nuova generazione. Stiamo parlando della saga di Pikmin che torna con il terzo capitolo a quasi un decennio di distanza dall’uscita del secondo. Erano mesi che si rincorrevano voci su un possibile ritorno di questi adorabili mostriciattoli, ma finalmente tutto è stato confermato dal portavoce della casa nipponica al momento dell’annuncio dei videogames che usciranno per la Wii U nei prossimi mesi.

Sicuramente si tratta di una bella scommessa visto che se già all’epoca Pikmin 2 non è che ebbe tutto questo grande seguito, essendo passati già 8 anni, e quando uscirà ne saranno passati almeno 9, quasi tutta quella generazione di giocatori non ci sarà più. Per chi non lo conoscesse, si tratta di un platform di strategia in tempo reale in cui manovreremo dei mostriciattoli simili a delle piante in lotta contro altre forze della natura.

Chi ha giocato ai primi due capitoli si troverà molto a suo agio in quanto le ambientazioni ed il gameplay sono rimasti sostanzialmente gli stessi. La profondità però è stata implementata tanto che nemmeno i giocatori più esperti riusciranno a scoprirne tutti i segreti in fretta. Anche l’interfaccia grafica è rimasta inalterata, visto che era una delle più riuscite del mondo videoludico. A differenza del solito però, stavolta dovrà fare i conti con il tablet del Wii U. Ebbene, gli sviluppatori sono riusciti ad aggirare questo ostacolo utilizzando il gamepad soltanto come mappa, e facendo interagire il giocatore come faceva con Pikmin 2, e cioè con il controller standard più il Nunckuck.

Grazie al fatto che il tablet è stato messo in secondo piano, gli sviluppatori sono riusciti anche ad implementare la funzione multiplayer, dando la possibilità di supportare fino a 4 giocatori contemporaneamente. Nonostante il comparto grafico ricalchi quello del passato, Pikmin 3 può vantare un dettaglio in HD che permette delle immagini più nitide e piacevoli. Dal punto di vista della trama sappiamo dirvi poco, se non che il protagonista dei primi due giochi, Olimar, dovrebbe essere assente. Usiamo il condizionale perché nella presentazione non si è visto, e lo speaker è stato piuttosto evasivo alle domande in merito. Sappiamo però che ci sono almeno due modalità di gioco, a parte la storia, e cioè quella a cronometro in cui bisogna raccogliere la frutta ed uccidere quanti più nemici possibile nel minor tempo possibile, e la battaglia contro i boss. La data di uscita non è stata ancora annunciata ufficialmente, ma dovrebbe trattarsi sicuramente del 2013.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>