FIFA 14, gioco “enorme” e sempre online

di Redazione Commenta

Proprio ieri evocavamo la risposta della EA alle prime anticipazioni su PES 2014 e siamo stati accontentati. A fornire qualche indizio è David Rutter, lead producer e principale responsabile di Fifa, il quale anche se non ha specificato nulla sulla grafica o sul gameplay, ha cominciato a delineare come sarà il nuovo gioco. Stando alle sue parole, si punterà molto di più ad ammodernare il lato social, ovvero il multiplayer, che il single player. Dopotutto FIFA vanta una delle community più ampie in assoluto tra i videogiochi moderni, ed è proprio su quella che il nuovo titolo punterà.

Il consiglio di Rutter è di tenere sempre collegata in rete la console in quanto sarà possibile aggiornare in ogni momento ogni aspetto, dalle statistiche al mercato dell’Ultimate Team.

Con una console collegata a Internet si potrà essere completamenti collegati all’EA Sports Football Club (EASFC). Qualsiasi cosa fatta nel gioco servirà a far crescere il vostro livello e ognuno potrà vedere tutte le attività dei propri amici. Aggiorneremo i dati dei giocatori professionisti e inseriremo sfide prese dalle partite reali. Gli utenti potranno scaricare un’applicazione per controllare i dati dell’EASFC e gestire il proprio Ultimate Team perfino sull’autobus o al lavoro. Nei prossimi anni si avrà un’ulteriore espansione di tutto questo

spiega Rutter. Ma se una persona non vuol giocare in multiplayer? Niente paura perché si è pensato anche alla modalità single player. La prima indiscrezione è che, usando le parole dello stesso responsabile del gioco, sarà “enorme”, lasciando intendere che il database di club, già molto vasto, potrebbe allargarsi ancora di più. Inoltre viene migliorata la modalità carriera-calciatore che pure verrà implementata in online, anche se di preciso non è specificato in cosa cambierà rispetto all’edizione attuale. Dunque, a 7 mesi dall’uscita dei due titoli calcistici cominciano già le prime schermaglie. Dopo alcune piccole indiscrezioni non ci resta altro che aspettarne di nuove. Ora la palla passa di nuovo a PES.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>