PlayStation 4, nuove indiscrezioni sull’hardware

di Marco Commenta

Cominciavamo a preoccuparci. Erano almeno un paio di settimane che non usciva più nulla sulla PlayStation 4, pensavamo quasi che ci fosse già stato rivelato tutto e che ormai non si aspettava altro che farla uscire. Ed invece ecco che alla Game Developer’s Conference, tenutasi ieri, sono state rese note diverse nuove rivelazioni che possiamo definire praticamente certe.

Le voci su una possibile fotocamera in stile Kinect sono state confermate dai responsabili di Polygon, i quali hanno ammesso di stare preparando dei giochi che la sfruttano. La funzionalità si basa sulla ripresa streaming in collaborazione con un dispositivo hardware come il PS Move o il Dualshock. In pratica la fotocamera rimane disattivata, ma non appena si attiva questo dispositivo, si accende. Le sue funzionalità sono diverse e vanno dal semplice gioco al riconoscimento vocale. Inoltre sarà integrata nella console e quindi non occuperà una delle porte USB. Il lato negativo è che non può essere collegata ad altre console o ad un PC.

Ci sono novità che riguardano anche il controller, il Dualshock 4. In pratica questo sarà uno dei dispositivi che interagiscono con la telecamera, in maniera tale che essa percepisca anche il movimento del controller, come era stato predetetto tempo fa. Una delle funzioni anticipate è quella dello spliscreen. Se due giocatori si scambiano il posto sul divano, la telecamera nota lo spostamento dei joypad e inverte anche lo splitscreen. Per quanto riguarda la ricarica, il controller potrà essere collegato solo da spento o in modalità stand-by. Infine sono stati rivelati anche i colori dei vari utenti che si collegano in multiplayer, che però non sono una novità: il giocatore 1 è blu (come il pulsante X), il giocatore 2 è rosso (tasto cerchio), il 3 è verde (triangolo), e il giocatore 4 è rosa (quadrato), ed infine il touchpad analogico avrà una risoluzione 1920 x 900. Disabilitata invece la funzione del DS3 per quanto riguarda la sensibilità sui tasti non analogici. Secondo gli sviluppatori infatti non veniva usata praticamente mai.

Ma non si finisce qui. Sarà sviluppata una App per smartphone e Android tablet che permetterà di acquistare i videogiochi su altri dispositivi, la lista degli amici su PSN non sarà limitata a 100 ma avrà un tetto superiore, l’ambiente di sviluppo sarà Windows 7 quindi il debug si potrà effettuare collegando la console al PC, ed infine, nel multiplayer online, si potranno far apparire i nomi reali degli utenti o quelli del profilo Facebook.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>