Trucchi Dying Light: tutti i progetti rari delle armi

di Martina Oliva Commenta

Dying Light è un videogioco survival horror in prima persona sviluppato da Techland e pubblicato dalla Warner Bros Interactive Entertainment. Il gioco è stato reso disponibile per PlayStation 4, Xbox One e Microsoft Windows il 27 gennaio 2015 in Nord America mentre il 28 gennaio 2015 è stato lanciato anche in Europa e Australia. Nel gioco ci si ritrova a vestire i panni di Kyle Crane, un agente sotto copertura inviato per addentrarsi in una zona di quarantena dove un virus ha reso la popolazione del luogo infetta facendola trasformare in zombie.

Anche se disponibile da poco tempo a questa parte sono già parecchi gli utenti che navigano online alla ricerca di utili trucchi per Dying Light. A tal proposito la volta scorsa abbiamo visto come applicare il trucco per giocare il livello segreto di Super Mario. Oggi andiamo invece a scoprire come applicare i trucchi per Dying Light per PC, PlayStation 4 e Xbox One per trovare tutti i progetti rari delle armi.

Dying Light è infatti pieno zeppo di progetti rari per le armi e per modi di armi. Di seguito sono disponibili tutta una serie di indicazioni e di tutorial video grazie ai quali trovarli tutti.

Baraccopoli

Korek Machete:

Night Hunter Booster: Vincere una partita Online contro un Night Hunter.

Bolter Poison: Alla fine della missione “fratelli” dopo che sarà stato riportato il campione a Zere. Questa è una mod che aggiunge veleno a tutte le armi.

EXPCalibur:

 Sick Bomb: una granata che fa volare gli zombie

Città vecchia

All-In-One (aggiunge elettricità e tossine a quasi tutte le armi a lama):

God Hammer:

Angel Sword (fuoco ed elettricità per le spade): Completare la missione secondaria “Troll” per Rupert l’armaiolo.

Pyza Suit: 

Strobe Knight (elettricità e sanguinamento per le spade):

Toxic Reaper (sanguinamento e tossicità per le spade):

Stasis Field Projector: 

Right Hand of Glova:

Air Strike (missile invocato):

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>