Controllo genitori Android: leggere gli SMS di un altro numero

di Roberto S. Commenta

Un approfondimento a proposito di un tema molto delicato

Sei preoccupato per tuo figlio e pensi che il semplice controllo genitori di cui è provvisto il sistema operativo Android non sia più sufficiente? Ti mostrerò di seguito come leggere gli sms di un altro numero a sua insaputa. Un metodo sicuro e funzionante che ti permetterà di monitorare i messaggi attraverso un’applicazione alla portata di tutti e facilmente configurabile.

Controllo genitori Android

Leggere gli sms ricevuti su un altro cellulare è quindi possibile, sfruttando proprio la tecnologia parental-control. La più utilizzata in quest’ottica è sicuramente Qustodio, un’app che nasce proprio per una funzione di controllo genitori Android. Oggi i ragazzi passano molte ore sul proprio cellulare e i rischi della continua connessione sono molteplici.

L’app Qustodio consente diverse funzioni utili nel monitorare un cellulare altrui. Tra queste quella di controllare la cronologia della navigazione, bloccare i siti che mostrano materiale pornografico, vedere le chiamate e soprattutto leggere i messaggi di testo sia in entrata che in uscita.

Andiamo a scoprirla!

Controllo genitori Android: Qustodio

Iniziamo con il sottolineare che puoi scaricare l’app gratuitamente e utilizzare tutte le funzioni (tra queste anche la lettura degli SMS) per tre giorni, ma per avvalersi di tutte le valide caratteristiche è necessario sottoscrivere un abbonamento.

La prima cosa da fare è scaricare l’app dal Play Store del tuo cellulare. Una volta installato e avviato Qustodio, fai tap su Crea un account. Dopodiché seleziona Accetta tutto per accettare i termini d’uso . Successivamente compila il campo Nome, inserisci due volte la tua email e clicca su Successivo. Infine compila due volte il campo password e seleziona ancora Successivo.

Nella schermata successiva scegli Dispositivo genitore in basso e poi premi il pulsante verde Capisco. A questo punto l’app mostra tutte le funzioni possibili, al termine delle quali fai tap su Chiudi Tour.  Ora seleziona il pulsante verde Inizia a usare Premium per avere la possibilità di leggere i messaggi di un altro numero. Premi il pulsante (+) posizionato in basso, compila il modulo con tutti i dati del figlio e fai tap su Successivo.

Qustodio: installare e attivare l’app sul dispositivo di vostro figlio

Ora è giunto il momento di installare l’app sul device che vuoi monitorare. Ripeti la procedura descritta sopra, ma al momento della scelta del dispositivo seleziona Dispositivo bambino, poi premi sul nome del bambino a cui appartiene il device, scegli un nome per il dispositivo e fai tap su Avanti. Infine concedi i vari permessi richiesti.

L’ultima operazione è quella di attivare l’app. Seleziona Attiva Ora, poi l’app Qustodio dalla schermata che si apre e sposta su ON la leva relativa alla voce Permetti accesso all’uso. Pigia ancora su Attiva Ora e su Qustodio in fondo alla pagina, infine attiva l’interruttore su ON posizionato in altro a destra. Conferma l’operazione con OK.

Successivamente fai tap su Attiva Ora, poi su Consenti per cinque volte per concedere tutti i permessi. Concludi con Attiva Ora e Attiva. A questo punto torna sul dispositivo genitore e premi sul nome del figlio da monitorare, scegli l’icona di regolazione a destra e infine seleziona Chiamate ed SMS. Nel caso in cui fosse necessario, attiva tutti gli interruttori relativi alle voci Abilita monitoraggio chiamate e sms e Mostrami il contenuto degli SMS. È fatta, ora potrai leggere gli sms di un altro numero.

Attenzione: la guida è puramente a scopo informativo. Intercettare le conversazioni altrui è una grave violazione della privacy.

Queste applicazioni nascono proprio per il controllo genitori e se configurate in una determinata maniera possono essere trasformate in degli ottimi strumenti in grado di monitorare gran parte delle attività svolte dal proprio figlio sul cellulare e proteggerlo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>