WipEout non ha futuro?

di Roberto Commenta

Sembra molto cupa la prospettiva di WipEout, da quando Sony Liverpool Studio è stato costretto alla chiusura in seguito alla riorganizzazione delle risorse da parte di Sony. La software house ex-Psygnosis era infatti autrice della storica serie futuristica del brand PlayStation, che ora sembra destinata all’oblio.

Già al momento della chiusura del Liverpool Studio, alcuni rumor parlarono del fatto che il team stesse lavorando ad un nuovo WipEout destinato alla console di prossima generazione del marchio PlayStation. Tuttavia, da allora non era mai stato chiarito se il gioco sarebbe stato ancora sviluppato o meno, e le parole rilasciate oggi da Nick Burscombe non fanno ben sperare.

Lo sviluppatore, che ha lavorato alla saga fin dagli esordi, nel 1994, non è infatti ottimista circa le possibilità che il progetto non venga accantonato, ma ritiene anzi che WipEout non rientri più nelle proprità di Sony, ora che il Liverpool Studio è stato chiuso.

Ecco cosa Burscombe ha dichiarato in merito:

“Chi può dire se vedremo o meno un nuovo WipEoutSony non è solita far sapere a molti i suoi progetti, ma se devo dirvi la mia – no, allora penso che non ci sarà un nuovo gioco. Spero che possa esserci, ma credo di no.”

Poi Burscombe rivela che gli piacerebbe tornare al lavoro su WipEout, magari su piattaforma mobile:

“Mi piacerebbe riuscire a far arrivare uno dei prodotti WipEout su iOS. L’ideale sarebbe creare un gioco scaricabile gratuitamente, così da poterlo far avere ad un pubblico il più ampio possibile, e offrire qualcosa di spettacolare. Un gioco come WipEout ha così tanti modi di essere monetizzato che è impossibile non si riveli un successo.”

WipEout ha debuttato su console PlayStation nel 1995 ed ha visto uscire – attualmente – il suo ultimo episodio solo lo scorso anno, il 2012, con WipEout 2048 sbarcato su PlayStation Vita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>