PlayStation 4 retrocompatibile con i giochi della 3, passo indietro della Sony

di Marco Commenta

Le critiche nei confronti della Sony che aveva deciso di non rendere retrocompatibile la PlayStation 4 con i giochi della 3 hanno portato il colosso nipponico a fare un passo indietro e a rivedere i propri piani. Forse sarà per l’allarme lanciato nei giorni scorsi da GameStop e EA che avevano spiegato come il pubblico non gradiva questa scelta, ma fatto sta che una fonte interna molto vicina a Sony ha ammesso che è stato trovato il modo di rendere retrocompatibile la nuova console.

Ma come è possibile? Ci avevano sempre detto che l’architettura della nuova piattaforma era talmente avanzata da non poter leggere gli obsoleti dvd blu-ray di oggi. Ebbene, ecco la soluzione: lo streaming. Lo annuncia il Wall Street Journal che spiega il funzionamento in maniera piuttosto intuitiva. Visto che fisicamente i dvd non potranno essere letti (c’è chi mette in dubbio persino la presenza del lettore ottico), un utente collegato ad Internet potrà scaricare in streaming il gioco che possiede già con la PS3 e giocarci sulla nuova console.

Come poi questo passaggio avverrà resta un mistero. Probabilmente basterà fornire il codice univoco presente nella confezione (altro colpo al mercato dell’usato) e si accederà alla versione digitale del gioco che attualmente si ha in formato fisico. Per chi invece ha già scaricato dal PlayStation Network il titolo è ancora meglio dato che basterà ri-scaricarlo sulla nuova console, stavolta gratuitamente. Ricordiamo comunque che si tratta di rumors anonimi, e quindi vanno trattati come tali. Non vorremmo che poi gli utenti rimanessero male se questa eventualità non si realizzasse. Se così fosse però la Sony avrebbe trovato un ottimo modo per aggirare il problema della retrocompatibilità, salvaguardando anche i suoi attuali utenti che non sarebbero contenti di dover buttare tutto quello che hanno accumulato con la nuova console in questi anni. Anche questo aspetto si spera venga chiarito al prossimo attesissimo meeting del 20 febbraio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>