PlayStation 4, tutte le novità del Meeting Sony di questa notte

di Marco Commenta

I rumors dei giorni scorsi sono stati confermati: il PlayStation Meeting che si è tenuto ieri sera (notte italiana) a New York serviva per presentare la nuova PlayStation 4. Andiamo a vedere cosa la Sony ha rivelato. Prima di tutto il nome, confermato con la numerazione com’è sempre stato fatto in passato. Dunque niente Orbis o altri nomi particolari, la prossima console si chiamerà PS4.

Secondo punto che i fans aspettavano con ansia è la data di uscita. Qui i vertici Sony sono stati piuttosto vaghi, nel senso che hanno affermato che uscirà per Natale, ma non hanno specificato né una data precisa (può essere ottobre, novembre o anche il 24 dicembre per quel che ci riguarda) né i mercati in cui uscirà, dato che si parlava di alcuni problemi in Europa che avrebbero potuto farla slittare. Il sospetto è che quando si parlava di Natale, ci si riferiva al mercato americano. A noi tocca aspettare ancora un altro po’.

Dove ci si è soffermati di più è il nuovo controller. Si chiamerà DualShock 4 ed è praticamente quello trapelato nei giorni scorsi che corrisponde al normale DualShock con al centro un touchpad. Le modifiche sono state poche e riguardano gli stick resi più simili a quelli della Xbox con un vertice concavo ed i tastini direzionali staccati e non più uniti a croce come prima. Ma si tratta di dettagli. Piuttosto la novità del joypad riguarda la presenza di un microfono che può servire sia nelle comunicazioni in multiplayer che per i comandi vocali del gioco. Spariti i tasti Select e Start, sostituiti da Option e Share.

Dal punto di vista della potenza, l’architettura la fa sembrare migliore di quella di prima (CPU X86 con 8 GB di RAM eGPU ATI di fascia alta), ma dobbiamo attendere le specifiche della principale concorrente per capire se sarà abbastanza. Confermate le presenze dell’Unreal Engine 4 e della collaborazione con Gaikai che permetterà di puntare molto sul free to play e su un sistema di download dei videogiochi innovativo che avvicina ulteriormente gli utenti ai giochi. Per poter giocare bisognerà essere sempre connessi alla PlayStation Network, probabilmente per combattere i giochi piratati.

Non quelli usati però. La novità vera è questa: i giochi usati potranno ancora essere venduti. Il presidente di Sony ha tenuto a precisare che la nuova console permetterà di leggerli, ed anche se siamo sicuri che si tenterà in tutti i modi di limitare i danni, i milioni di utenti che ogni anno acquistano giochi scontati da GameStop e gli altri rivenditori possono dormire sonni tranquilli. L’unica informazione che non è stata data riguarda il prezzo, ma per ora possiamo accontentarci.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>